Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Un simulatore umanoide con IA per addestrare i medici

Un simulatore umanoide con IA per addestrare i medici

Attivo a Trieste il primo esemplare in Europa

TRIESTE, 16 maggio 2023, 14:39

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

E' dotato di intelligenza artificiale, arti robotizzati e reazioni fisiologiche reali: è il robot umanoide "più realistico al mondo", come lo definisce l'Università di Trieste, che per prima in Europa lo sta sperimentando.
    Il robot si chiama Hal s5301 ed è stato installato nel Centro di simulazione medica e addestramento avanzato dell'ospedale di Cattinara. Prodotto dall'azienda Accurate-Gaumard Scientific, sarà utilizzato per potenziare e affinare l'addestramento dei medici. "Siamo i primi in Europa ad avere Hal s5301", ha detto il rettore Roberto Di Lenarda.
    Hal s5301 è gestito da una sala regia: parla, suda, muove occhi e braccio ed è strutturato in modo da consentire la pratica delle principali tecniche mediche applicate in pronto soccorso, terapia intensiva e chirurgia. Il robot riproduce la fisiologia cardiaca, respiratoria, vascolare e celebrovascolare che può essere esaminata utilizzando gli strumenti usati nella pratica clinica.
    In questo modo diventa possibile simulano l'attività ospedaliera all'arrivo di un paziente trovandosi di fronte a diversi casi clinici proposti dai docenti: osservando Hal s5301 e i suoi sintomi formulano la diagnosi e agiscono. Al termine avviene il debriefing guidato dai professori.
    "Per la prima volta l'Ai è stata integrata in un simulatore umanoide in medicina - ha spiegato Patrizia Angelotti, ad di Accurate - la ricaduta sociale della formazione avanzata interdisciplinare sarà di ampia portata nella riduzione dell'errore in medicina dovuto al fattore umano".
    "Dotare di strumenti all'avanguardia gli studenti e gli specializzandi è fondamentale per dare al cittadino la migliore risposta di salute possibile: concorre in maniera fondante, inoltre, a vincere la sfida che abbiamo davanti, di rifondazione urgente del sistema sanitario", ha osservato l'assessore regionale con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza