Il Politecnico di Milano vince all'Indy Autonomous Challenge

Toccati i 290 km/h con un'auto senza pilota

Redazione ANSA ROMA

Risultato prestigioso per il team PoliMOVE del Politecnico di Milano, che si è aggiudicato la seconda edizione dell'Indy Autonomous Challenge.
    Il team PoliMOVE ha conquistato il successo nella seconda edizione al CES di Las Vegas, raggiungendo la velocità massima di 290 km/h.
    Si tratta di un nuovo record mondiale su pista per un'auto senza pilota, conquistato a seguito dell'ultima sfida con il TUM Autonomous Motorsport della Technische Universität di Monaco di Baviera, che ha ottenuto il secondo posto.
    Nello specifico, il PoliMOVE ha gareggiato al Las Vegas Motor Speedway contro 9 squadre provenienti da 17 università, di 6 Paesi da tutto il mondo, in gare testa a testa.
    Con questo risultato il Politecnico bissa quello maturato lo scorso anno, sempre a Las Vegas, durante la prima edizione della IAC.
    Sergio Savaresi, professore Ordinario di Automatica al Politecnico di Milano, ha dichiarato: "Per noi questa vittoria rappresenta un importante passo avanti in termini di velocità, complessità della gara e gestione di situazioni testa a testa impegnative. Siamo molto felici di questo successo, per il contributo dell'Indy Autonomous Challenge e per tutti i team nel far progredire la tecnologia dell'intelligenza artificiale applicata alla guida". 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA