Agrario di Sassari, l'intelligenza artificiale per gestire serre

Nuovo impianto di coltura idroponica per produzione ortaggi

Redazione ANSA SASSARI

Nella scuola che ha 130 anni di storia, nei 30 ettari di terreno fra orti, frutteti e allevamenti fa capolino l'intelligenza artificiale. All'Istituto Tecnico Agrario Pellegrini di Sassari, la prossima settimana sarà installato un nuovo impianto di coltura idroponica per la produzione di ortaggi a foglia e a frutto direttamente in acqua: due serre-laboratorio all'avanguardia e ipertecnologiche che utilizzeranno sistemi di fertirrigazione, tecniche di gestione digitali delle produzioni e monitoraggio delle colture. Il progetto si basa sull'IoT (Internet of Things), il sistema in grado di interconnettere diverse entità smart a una rete per elaborare dati e scambiare informazioni tra le stesse in relazione alla qualità, alla sicurezza alimentare e alla tracciabilità dei prodotti. Il tutto alimentato dall'impianto fotovoltaico di cui già dispone l'area del parco della scuola, contribuendo così alla sostenibilità ambientale e allo studio e sperimentazione delle produzioni sostenibili.
    "Il completamento dell'opera è previsto per la fine di aprile - sottolinea il docente e coordinatore del progetto Mauro Solinas - e rappresenta una straordinaria opportunità per gli studenti, che possono avvicinarsi al mondo delle produzioni sostenibili e innovative, testando direttamente nel loro istituto le produzioni a basso consumo analizzandone le variabili e i fenomeni interconnessi e soprattutto avvicinandosi sempre più a un modo sano di intendere la produzione e trasformazione agroalimentare".
    Il progetto è stato realizzato grazie a un finanziamento ministeriale di 130mila euro e si inserisce in un percorso cominciato otto anni fa insieme con la Fondazione ITS Filiera Agroalimentare della Sardegna e in collaborazione con il mondo della ricerca e delle imprese e, soprattutto, grazie al network della Rete Lab Smart Rurality, con l'obiettivo di potenziare le competenze degli studenti in materia di green economy. I moderni impianti realizzati in questo ambito consentono la valorizzazione e il recupero delle varietà antiche orticole e frutticole della Sardegna grazie alla collaborazione con le imprese agricole e con il Dipartimento di Agraria dell'Università di Sassari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA