Rabarama e giovani artisti a Museo Omero

Biennale Arteinsieme. Testimonial Rabarama e Michele Mariotti

Redazione ANSA ANCONA

Si inaugura sabato 1 giugno la mostra "Rabarama e i giovani artisti" presso la settecentesca Mole Vanvitelliana di Ancona, evento centrale dell'VIII Biennale Arteinsieme-cultura e culture senza barriere. Testimonial di questa edizione sono l'artista Rabarama e il maestro Michele Mariotti, a cui si sono ispirati i lavori degli studenti. Fino al primo settembre saranno esposte al Museo Omero tre opere di Rabarama "Vid", "Trans-azione B", "In-cinta": affascinanti lavori che rappresentano figure umane raccolte su se stesse in momenti di riflessione, con sguardi intenti e pensierosi su corpi intagliati e marchiati con forme e colori diversi.
    Sculture pensanti, che si interrogano sulla propria identità. Accanto alle opere dell'artista i lavori finalisti - selezionati da una commissione qualificata - del Concorso Biennale Arteinsieme per le tre sezioni: Arti figurative, Musica e Libri speciali. Per le Arti figurative in mostra 12 sculture di studenti dei Licei Artistici e delle Accademie di Belle Arti ispirate alla poetica di Rabarama e caratterizzate dalla molteplicità e varietà di materiali, volte ad esaltare la plasticità e la tattilità delle forme. Per la Musica sono allestite cinque postazioni audio e video con lavori musicali realizzati dagli studenti di Conservatori e Licei musicali e ispirati al tema dell'orchestra, con riferimento al maestro Michele Mariotti. Per la sezione Libri speciali in esposizione dieci libri multisensoriali realizzati dagli alunni degli Istituti comprensivi che hanno inventato storie ispirate ai due testimonial, le hanno tradotte in Braille e illustrate con immagini tattili. All'inaugurazione della mostra, alla presenza di oltre 100 studenti e insegnanti provenienti da tutta Italia, da Bolzano a Catania, verranno decretati dal presidente del Museo Omero Aldo Grassini e dall'artista Rabarama i vincitori per ogni sezione, a cui sarà devoluto un premio in denaro. La mostra è promossa dal Museo Tattile Statale Omero-TACTUS Centro per le Arti Contemporanee, la Multisensorialità e l'Interculturalità in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali. L'ingresso è libero.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in