Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Lancio di un petardo della curva dell'Ascoli, due Daspo 15 mesi

Lancio di un petardo della curva dell'Ascoli, due Daspo 15 mesi

Fatti durante Ascoli-Lecco, Questore sanziona tifosi bianconeri

ASCOLI PICENO, 02 aprile 2024, 16:05

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Daspo di 15 mesi a due tifosi dell'Ascoli calcio per il lancio e l'esplosione di un petardo di grosse dimensioni all'interno dello stadio Del Duca in occasione della partita di serie B Ascoli-Lecco lo scorso 17 marzo. La sanzion è stata inflitta dal Questore di Ascoli Piceno Giuseppe Simonelli ad etrambi i tifosi per il lancio del petardo durante la partita dal settore "Curva Nord" riservato alla tifoseria locale: un tifoso, girato di spalle dietro una balaustra, aveva agevolato e favorito l'azione di un secondo tifoso che, convinto di non essere ripreso dall'impianto di videosorveglianza, ha acceso un grosso petardo, tipo bomba carta, per poi gettarlo all'interno del parterre che delimita il bordo del campo di gioco.
    La condotta, osserva la Questura, ha creato un concreto rischio per l'incolumità degli addetti allo svolgimento della manifestazione sportiva presenti a bordo campo oltre che mettere in pericolo l'ordine e la sicurezza pubblica. In seguito a questi fatti, la Digos di Ascoli Piceno, ha effettuato un'accurata attività di polizia giudiziaria volta a identificare i responsabili. L'indagine ha portato a identificare due soggetti per i quali, su proposta della locale Divisione Anticrimine, il Questore ha emesso il divieto di accesso in impianti sportivi per 15 mesi ognuno. Entrambi dovranno inoltre rispondere penalmente del lancio del petardo.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza