Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Nelle Marche primo Centro rieducativo per donne maltrattanti

Nelle Marche primo Centro rieducativo per donne maltrattanti

Ideato da psicoterapeuta dopo Centro anti-violenza oltre genere

SAN BENEDETTO DEL TRONTO, 05 marzo 2023, 18:39

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nelle Marche nasce il primo centro rieducativo per donne maltrattanti. Un'altra iniziativa della psicoterapeuta Antonella Baiocchi, ex assessora alle Pari Opportunità del Comune di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) che aveva fondato anche un "Centro anti-violenza 'oltre il genere': l'idea alla base era andare oltre il "binomio uomo-carnefice donna-vittima", nella convinzione che la violenza è "bidirezionale", può essere "agita/subita da uomo o donna", "non è questione di sesso" ma prevaricazione di una "parte forte su una più debole". Da un report del Cav sono emerse 132 richieste d'aiuto di uomini da tutta Italia in un anno. Ora c'è anche un servizio rieducativo per donne maltrattanti: "Help donne maltrattanti".
    Il nuovo servizio, gestito da Aprosir (Associazione per la promozione e lo sviluppo individuale e relazionale), presieduto da Adamo De Amicis, lavora dal vivo nelle Marche e in Abruzzo e in modalità videoconferenza in tutta Italia.
    La nuova struttura, riferisce Baiocchi, responsabile del servizio, avrà anche il "sostegno morale di molte associazioni che condividono l'idea di 'bidirezionalità della violenza, tra cui Luvv (presidente Rita Fadda), Adiantum (presidente Alessio Cardinale) e Centro Csa (presidente Fabio Nestola)". "La violenza è agita sia da uomini che da donne - ribadisce Baiocchi - Prevedere Centri di Rieducazione per Persone di qualsiasi genere, con comprovata condotta violenta, è un dovere. Anche le donne maltrattanti hanno diritto ad essere educate al rispetto".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza