Marche

Morto Scarabicchi: Marasca, poesia lo pervadeva sempre

(ANSA) - ANCONA, 22 APR - "Molti scrivono poesie, pochi sono veri poeti. Un vero poeta ha parole verticali, anche per ordinare un caffè. Non racconta storie, ma fissa la profondità dell'animo umano". E' la riflessione dell'assessore alla Cultura del Comune di Ancona Paolo Marasca sulla morte di Francesco Scarabicchi". La poesia di Francesco Scarabicchi è nella storia della letteratura - aggiunge -, e vi resterà per sempre. Lui è nei suoi versi. Nei manoscritti che teneva fra le mani già incerte, porgendoli alle persone fidate e attendendo fiducioso e consapevole un cenno di assenso mentre lo leggevano. Un pugno di amici fidati e innamorati; un desiderio incontrastabile nei confronti della parola; una famiglia amata senza tregua. Era un uomo capace di sostanza e bellezza, di severità e mitezza. La poesia lo pervadeva in ogni istante della giornata. Siamo molto tristi". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie