L'Ascoli piange Campanini, miglior bomber di sempre

E' morto oggi. Fu protagonista della promozione in A con Mazzone

   "Se n'è andato questa mattina, all'età di 82 anni, a Pieve di Cento (Bologna), Renato Campanini, il bomber bianconero di tutti i tempi. A conclusione di un 2020 nefasto, se ne va un altro pezzo di storia bianconera, 'la faina', 'faccia da gol' - come lo avevano soprannominato i tifosi del Picchio - colui che a suon di gol aveva contribuito alla doppia promozione dell'Ascoli dalla Serie C alla Serie A, fra 1972 e il 1974 (con Carlo Mazzone allenatore, ndr)". Con questo messaggio social, apparso sull'account ufficiale di Instragam, l'Ascoli saluta l'ex bomber Renato Campanini, vera e propria icona del calcio anni '70.
    "Con 76 gol, messi a segno nei sei anni di militanza in bianconero (dal 1969 al '75) e 185 presenze in campionato, Campanini è il miglior marcatore di sempre, rimasto nei cuori di tutti i tifosi dell'Ascoli", scrive il club marchigiano. "Il Club bianconero, da patron Pulcinelli, alla dirigenza, ai tesserati e ai dipendenti tutti, piange la scomparsa di Renato ed esprime profondo cordoglio alla Famiglia. Ciao Renato, cuore bianconero!", conclude il post. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie