Violenza donne: lesioni a compagna, sorveglianza speciale

Interventi Ps Fermo dopo lockdown. Donna aveva ritirato querele

   Un uomo di origine straniera è stato sottoposto a sorveglianza speciale dal Tribunale distrettuale su richiesta del Questore di Fermo, dalla Divisione Anticrimine, per continui atti di violenza fisica nei confronti della compagna che lo aveva anche denunciato e poi, successivamente, aveva ritirato le querele. Di recente, durante l'ennesimo eccesso d'ira, l'aveva colpita causandole gravi lesioni. E' solo una delle situazioni da "Codice Rosso" affrontate dalla Squadra Mobile fermana con conseguenti provvedimenti cautelari dell'Autorità Giudiziaria per interrompere la prosecuzione di reati.
    Soprattutto dopo il lockdown gli operatori della Questura sono stati spesso chiamati per interventi relativi a liti in ambito familiare legate a maltrattamenti e violenze che i divieti di spostamento e il periodo di "clausura" avevano confinato tra le pareti domestiche, senza consentire denunce e richieste d'aiuto.
    Di recente è stato posto agli arresti domiciliari un soggetto che aveva in più occasioni violato il divieto di avvicinamento alla donna che perseguitava. Un 50enne del Fermano è stato sottoposto ad ammonimento del Questore in quanto responsabile di una serie di atti persecutori nei confronti di una coetanea che vessava nascondendosi dietro messaggi sul cellulare e facendosi vedere sotto la sua abitazione, causandole ansia e timore per la propria incolumità. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie