Coronavirus: Pd Offida, no a Covid Center Civitanova

'Vicenda opaca, poco cristallina. Astronave senza personale'

(ANSA) - OFFIDA (ASCOLI PICENO), 22 MAG - Il circolo "Gramsci" del Pd di Offida scende in campo e dice "no" alla realizzazione dell'Ospedale Covid di Civitanova, "con la franchezza e la libertà di pensiero che ci contraddistingue da sempre, scevri da qualsiasi strumentalizzazione e sicuri così di dare voce ad un malcontento comune di migliaia di concittadini marchigiani che in relazione all'atterraggio dell' 'astronave' di Bertolaso nutrono dubbi e perplessità". Il Pd di Offida condivide "le perplessità di chi, da più parti, critica la modalità di gestione finanziaria dell'operazione, che ha fatto convergere donazioni di privati cittadini, imprese e non ultimo della Banca d'Italia, verso l'Ordine di Malta il quale ha potuto gestire a propria discrezione e con poca trasparenza nell'assegnazione dei lavori una partita, che magari si sarebbe potuta giocare meglio potenziando le strutture sanitarie esistenti già operative sul territorio regionale". "Un'astronave - incalzano i dem offidani - priva di personale di 'bordo' idoneo a svolgere il delicatissimo compito di assistenza nei confronti di pazienti in terapia intensiva e sub-intensiva che necessitano invero di un controllo lucido, attento, professionale, nonché di terapie e cure idonee h24". "Il bando di reclutamento 'volontario' e il successivo atto di precetto, coercitivo rispetto al personale sanitario marchigiano da impiegare e già provato dall'emergenza degli ultimi mesi - aggiungono -, oltre ad offendere la dignità di quei lavoratori e la sicurezza dei potenziali pazienti, appare una foglia di fico che intende nascondere la disorganizzata e frettolosa costruzione di una struttura che nelle Marche, come in Lombardia, rischia di non essere utilizzata con un dispendio di denaro che con tutta probabilità poteva essere meglio utilizzato".
    E ancora "ci si domanda poi, quando sarà passata l'emergenza sanitaria e non vi saranno più pericolose recrudescenze del virus, se rimarranno a disposizione dei nosocomi marchigiani i macchinari sanitari, le attrezzature, i letti, i monitor acquistati con la generosità e la buona fede di tanti nostri concittadini e se almeno da quel momento potranno essere utilizzati per potenziare le strutture sanitarie regionali esistenti". "Una vicenda opaca, poco cristallina, da cui prendiamo le distanze - conclude il Pd di Offida - e che lascia l'amaro in bocca per come si sarebbe potuta gestire un'opportunità a vantaggio di tutti i marchigiani". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie