'Veggente' lascia Diocesi Ascoli

Vescovo D'Ercole,se questa è opera Dio nulla potrà distruggerla

Si ritira dalla canonica della Chiesa di Quinzano di Force (Ascoli Piceno), presa regolarmente in affitto e trasformata in sede dell'Associazione Amarilis, il presunto veggente Christian Del Vecchio, adoratore della Madonna del Giglio tra le spine e al centro di molte polemiche. "Per evitare alla Diocesi il disagio che i media stanno creando prendendo di mira la mia persona e l'Associazione Amarilis, decido, almeno per ora, di allontanarmi" scrive Del Vecchio al vescovo mons. Giovanni D'Ercole. La sede era frequentata da diverse persone attirate da presunte visioni della Madonna, che Del Vecchio sostiene di aver ''visto'' per la prima volta nel 2013, e altrettanto presunte guarigioni miracolose. ''A coloro che credono nella potenza della preghiera - commenta il vescovo - domando di proseguire a invocare lo Spirito Santo, e sono convinto che se questa è opera di Dio nulla potrà distruggerla, se invece è opera umana si spegnerà come un fuoco di paglia o si sgonfierà come una bolla di sapone''.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie