Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Il Codacons si scusa con Fedez dopo la richiesta degli avvocati

Il Codacons si scusa con Fedez dopo la richiesta degli avvocati

Rimosso dal sito dell'associazione il comunicato con le accuse

MILANO, 29 febbraio 2024, 21:55

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

È stato rimosso oggi dal sito web del Codacons il comunicato stampa con il quale l'associazione stessa accusava Fedez e le società della sua famiglia di evasione fiscale e di "trame oscure". La rimozione del comunicato stampa del Codacons è avvenuta dopo che i legali delle società di Fedez, che avevano intimato al Codacons tale rimozione, hanno ricevuto una lettera di scuse, a firma dell'associazione e, per essa, del suo presidente Carlo Rienzi, nella quale si afferma che non era intenzione del Codacons accusare Fedez né di evasione fiscale né di altre condotte non lecite". Lo rendono noto i legali stessi.
    È poi lo stesso Codacons a pubblicare il testo integrale della lettera inviata ai legali di Fedez dopo la richiesta di rimozione del comunicato in cui l'associazione informava dell'esposto alla Guardia di Finanza circa gli asset societari del rapper. "Posto dunque che da parte nostra, si ribadisce, non vi era alcun intento accusatorio - scrive il Codacons nella lettera -, se il sig. Lucia ha avuto tale impressione noi ci scusiamo e sicuramente toglieremo questo comunicato dal sito web. Inoltre valuteremo, dopo avere ricevuto il parere che stiamo chiedendo oggi stesso all'Agcm e all'Agenzia delle Entrate, per maggiore trasparenza e chiarezza dei nostri scopi sociali, se pubblicare integralmente l'esposto. Quindi ci scusiamo per l'equivoco e per gli eventuali toni utilizzati".
    "Apprendiamo del comunicato diffuso oggi da Fedez - spiega ancora il Codacons - dove finalmente il rapper sembra capire che l'esposto alle Fiamme gialle era un atto doveroso per il Codacons - spiega l'associazione - Considerata la sua 'coda di paglia', con la nostra lettera abbiamo anche informato Fedez che noi non siamo soliti offendere nessuno, ma andremo a fondo per accertare che uso fa di tutte quelle società".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza