Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Giudice Milano conferma pena per Genovese, 6 anni e 11 mesi

Giudice Milano conferma pena per Genovese, 6 anni e 11 mesi

Respinto ricorso della difesa dell'ex imprenditore del web

MILANO, 09 marzo 2023, 10:58

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

E' stata confermata la pena di 6 anni, 11 mesi e 10 giorni della condanna definitiva per Alberto Genovese per due casi di violenza sessuale con uso di droghe su due modelle nel 2020, tra Ibiza e Milano. Lo ha deciso stamani il gup Chiara Valori, che ha respinto l'opposizione della difesa sul ricalcolo della pena che aveva effettuato lo stesso giudice.
    Il gup, lo scorso settembre, aveva emesso la sentenza di condanna, poi ricalcolandolo al ribasso la pena (da 8 anni e 4 mesi a poco meno di 7 anni) dopo la rinuncia ad impugnare in appello della difesa, sulla base delle nuove norme della legge Cartabia. I legali hanno poi contestato l'entità del ricalcolo e oggi è arrivata la decisione, che ha accolto la linea del pm Adriana Blasco di conferma della condanna.
    Su ordine del pm Blasco dell'Ufficio esecuzione della Procura milanese, a febbraio a carico dell'ex fondatore di start up, che si trovava ai domiciliari in una clinica per disintossicarsi, era stato eseguito un provvedimento di esecuzione pena con carcerazione dopo la condanna.
    Secondo la Procura, i reati per i quali è stato condannato sono ostativi alla concessione dei domiciliari e il suo residuo pena, tenuto anche conto del 'pre-sofferto' (il tempo in misura cautelare), supera i 4 anni di circa due mesi. Provvedimento anche questo confermato dal gup nelle scorse settimane, dopo il ricorso della difesa. Genovese di recente è passato dal carcere di Lecco a quello di Bollate.
    La difesa può puntare a chiedere la scarcerazione, sulla base delle esigenze di cura e riabilitazione di Genovese, con istanza al Tribunale della Sorveglianza. L'ex imprenditore del web, intanto, attende di essere interrogato nella tranche bis dell'indagine, sempre del pm Rosaria Stagnaro e della Squadra mobile: è accusato di altre due violenze con lo stesso schema, di intralcio alla giustizia e di detenzione di materiale pedopornografico.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza