Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Strage Samarate, Nicolò al padre: perché ci hai rovinati?

Strage Samarate, Nicolò al padre: perché ci hai rovinati?

Ragazzo in aula con una maglietta con il viso di madre e sorella

VARESE, 17 febbraio 2023, 12:03

Redazione ANSA

ANSACheck

Madre e figlia uccise: Nicolò si è ripreso, presto a casa - RIPRODUZIONE RISERVATA

Madre e figlia uccise: Nicolò si è ripreso, presto a casa - RIPRODUZIONE RISERVATA
Madre e figlia uccise: Nicolò si è ripreso, presto a casa - RIPRODUZIONE RISERVATA

"Vorrei chiedergli perché ha deciso di rovinare la nostra vita. Proverò a parlargli, forse alla prossima occasione". Così Nicolò Maja, parla del padre Alessandro che oggi ha rivisto per la prima volta in aula al tribunale di Busto Arsizio (Varese) da quando, nel maggio scorso, l'uomo ha ucciso nel sonno la moglie, l'altra figlia Silvia e ha gravemente ferito il 24enne, oggi in carrozzina dopo una serie di interventi chirurgici. Stamani il ragazzo si é presentato con una maglietta con le immagini della madre Stefania e della sorella Giulia "perché volevo portarle con me - ha detto Nicolò - mi danno quella spinta...".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza