Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sanità: data rinviata, quasi 2 anni per una colonscopia a Milano

Sanità: data rinviata, quasi 2 anni per una colonscopia a Milano

Ma tramite trasmissione in radio trovate 3 date in pochi giorni

MILANO, 30 gennaio 2023, 13:48

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un esame medico rinviato più volte dal servizio sanitario pubblico, e con appuntamenti a distanza di oltre un anno dalla data dell'impegnativa, e disponibile subito a pagamento in un ospedale. E' la storia del signor Antonio, raccontata a Vittorio Agnoletto, medico e conduttore della trasmissione 37e2 di Radio Popolare. L'esame in questione è una colonscopia prenotata ad aprile 2022 e fissata una prima volta dal servizio sanitario il 20 gennaio 2023 a un poliambulatorio milanese. Qualche giorno dopo è stato comunicato ad Antonio l'annullamento dell'esame e il rinvio al 27 dicembre 2023. Poi arriva l'annullamento anche di questo appuntamento, "a quel punto, per poter fare l'esame in temi rapidi, ho dovuto accettare di farlo a pagamento, 500 euro, per il 2 febbraio al Niguarda, dove con il ticket avrei dovuto aspettare un anno", racconta Antonio. Dopo l'intervento della trasmissione per il signor Antonio sono state trovate tre date disponibili per fare l'esame con il servizio sanitario nazionale, in tre presidi diversi: il 27 gennaio, l'8 e il 16 febbraio e lui ha optato per l'8 febbraio al Niguarda, dove avrebbe pagato 500 euro se non avesse chiesto aiuto alla trasmissione.
    "Non è pensabile che in Lombardia ci siano liste d'attesa interminabili per esami e visite specialistiche nel Servizio Sanitario pubblico, con enormi disagi per gli utenti, mentre saltino su come funghi ampie disponibilità per gli stessi esami nelle stesse strutture pubbliche ma soltanto in solvenza, e cioè a pagamento", ha dichiarato Vittorio Agnoletto.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza