Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Standing ovation per Mattarella a Brescia

Standing ovation per Mattarella a Brescia

Presidente inaugura Capitale italiana della Cultura con Bergamo

MILANO, 20 gennaio 2023, 22:22

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Una standing ovation di tutto il pubblico del teatro Grande di Brescia e del teatro Donizetti di Bergamo per il presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla fine del suo discorso con cui si è conclusa la cerimonia di inaugurazione di Bergamo-Brescia Capitale IItaliana della Cultura. Il Capo dello Stato ha poi lasciato il Teatro Grande di Brescia dove ha partecipato alla cerimonia che avveniva in collegamento con Bergamo. Mentre lasciava la sala il presidente si è fermato molte volte a stringere le mani dei sindaci che hanno gremito la platea per l'occasione, 205 da tutta la provincia di Brescia. Ad accompagnare l'uscita di Mattarella un lungo applauso".
    "Ci saranno tanti eventi e mostre in questi spazi - ha detto il presidente - a Brescia e Bergamo, così come i teatri, i cinema, gli ambienti della musica e della danza offriranno occasioni di incontro, di riflessione, di gioia, di bellezza.
    Riserve di quell'umanesimo che è nel nostro dna, e che abbiamo il compito di arricchire e diffondere, per offrire e consegnare ai giovani un percorso di vita, che loro dovranno autonomamente sviluppare. E' un segno, non solo per l'Italia ma per l'intera Europa, la scelta di declinare al singolare il titolo di Capitale della cultura".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza