Lombardia

Ferito figlio Ventura: la Cassazione conferma le condanne

Tentato omicidio aggravato. Inammissibili ricorsi due imputati

(ANSA) - ROMA, 18 GIU - La Cassazione ha dichiarato inammissibili i ricorsi Davide Caddeo e di Albano Jakej, confermando così le condanne inflitte loro per l'aggressione a Niccolò Bettarini, figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini, avvenuta il 1° luglio 2018. I due imputati erano stati condannati in primo grado dal gip del Tribunale di Milano il 18 gennaio 2019, per il reato di tentato omicidio aggravato; la Corte di appello di Milano il 28 ottobre 2019 aveva confermato la condanna, ma modificato la pena. Caddeo aveva così avuto otto anni di reclusione e Jakej sei anni e quattro mesi. Oggi la prima sezione penale della Cassazione ha dichiarato inammissibili i ricorsi, rendendo definitive le condanne.
    L'aggressione era avvenuta fuori dalla discoteca Old Fashion, a Milano. Assieme ad altri giovani, i due imputati avevano "strattonato, colpito con numerose testate, calci, pugni e con otto coltellate in varie parti del corpo (alla base toracica destra, al fianco destro, in regione lombare, a un braccio e a una coscia)" la vittima. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie