Vaccini: Moratti, Lombardia va più veloce di quanto chiesto

Vicepresidente inaugura una nuova Tac.Pet al S, Matteo

(ANSA) - PAVIA, 23 APR - "Sul fronte delle vaccinazioni anti-Covid, Regione Lombardia sta procedendo molto velocemente.
    Secondo la tabella di marcia del generale Figliuolo dovremmo farne 51mila al giorno, ma ieri abbiamo superato quota 70mila.
    L'importante ora è che arrivino i vaccini per proseguire con questi ritmi". Lo ha dichiarato oggi Letizia Moratti, vicepresidente e assessore al welfare di Regione Lombardia, a margine del suo intervento al Policlinico San Matteo di Pavia per l'inaugurazione del nuovo acceleratore lineare (per la radioterapia oncologica) e di una nuova Tac-Pet.
    "Siamo la prima regione in Italia per somministrazione del vaccino agli over 80 - ha ricordato Letizia Moratti -. Tra i 70enni il 45% di chi ha aderito ha già ricevuto la prima dose; ora abbiamo aperto anche ai 60enni. Complessivamente in Lombardia sono già state somministrate più di 2 milioni e mezzo di dosi di vaccino".
    La vicepresidente ha sottolineato il ruolo del San Matteo nella sanità regionale: "E' uno dei cinque grandi ospedali della Lombardia, che coniuga in sé tutti e tre gli aspetti fondanti della sanità: l'assistenza, la formazione universitaria e la ricerca. Non a caso Regione Lombardia ha scelto di sostenere il San Matteo nei prossimi tre anni con un finanziamento di 20 milioni di euro per interventi strutturali e di altri 18 milioni per l'alta tecnologia. L'incontro tra tecnologia e clinica migliora gli interventi terapeutici e consente di avere più pazienti. Il passaggio successivo dovrà essere quello di mettere in rete tutte le radiologie con una condivisione dei dati, sempre a vantaggio della salute delle persone". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano



      Modifica consenso Cookie