Tafferugli dopo video rap; perquisizioni

Emessi provvedimenti verso 10 maggiorenni e 3 minorenni

(ANSA) - MILANO, 16 APR - Dopo i tafferugli avvenuti a Milano durante le riprese di un video rap, lo scorso 10 aprile, la Polizia di Stato sta eseguendo nel quartiere San Siro a Milano 13 decreti di perquisizione domiciliare. "I provvedimenti sono stati emessi dal sostituto procuratore Alberto Nobili, coordinatore del pool antiterrorismo della Procura, e da Ciro Cascone, Procuratore presso il Tribunale per i Minorenni, nei confronti di 10 maggiorenni e tre minorenni, per manifestazione non preavvisata, violenza e resistenza a pubblico ufficiale aggravate, nonché per porto d'armi per un maggiorenne".

  Tra gli indagati nell'inchiesta milanese, c'è anche Zaccaria Mouhib, 19enne noto come rapper col nome di 'Baby Gang'. Anche lui, così come il 19enne rapper milanese 'Neima Ezza', è accusato di violenza o minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e manifestazione non preavvisata. Emerge dai decreti di perquisizione eseguiti dalla polizia, coordinata dal pool antiterrorismo, guidato da Alberto Nobili. Negli atti si parla di "assembramento non autorizzato" con "resistenza nei confronti delle forze dell'ordine" con lancio anche "di armi". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano



Modifica consenso Cookie