Asili: sindacati base,300 sezioni chiuse

'Oltre 250 educatrici positive e 5.000 bambini in quarantena'

(ANSA) - MILANO, 18 NOV - Uno sciopero il 25 novembre e un presidio domani davanti a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, per chiedere asili e nidi "aperti e sicuri per tutti". A mobilitarsi sono i sindacati di base che scenderanno in piazza "per parlare alla città che ha a cuore il diritto alla qualità del servizio educativo e il diritto alla salute collettiva", come si legge in una nota.
    Secondo i numeri diffusi da Usb-Diccap-Sialcobas e Slaicobas, "ad autunno inoltrato si contano oltre 250 educatrici contagiate in poco più di un mese, 300 sezioni chiuse e circa 5 mila bambini in quarantena. Un esito che nessuno può considerare soddisfacente, frutto di misure inadeguate assunte frettolosamente dall'amministrazione per economie di spesa e non per la sicurezza dei bambini e dei personale".
    Il personale educativo "da subito ha denunciato l'insostenibile rapporto numerico personale/bambini, lo stesso definito prima del Covid - prosegue la nota dei sindacati -, le gravi carenze di personale educativo e ausiliario, la scomodità e l'inefficacia dei dispositivi di protezione adottati".
    La richiesta al Comune è quella di fare "cospicue assunzioni straordinarie" per l'emergenza Covid. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Camera di Commercio di Milano
    Camera di Commercio di Milano



    Modifica consenso Cookie