A Milano una 14enne denuncia violenza con mail a vigili, preso

Polizia locale Milano nell'anno ha trattato 345 codici rossi

(ANSA) - MILANO, 01 OTT - Durante il lockdown non c'è l'ha fatta più e ha mandato una mail ai vigili di Milano spiegando di essere stata violentata da un uomo di cui conosceva solo il nickname su Facebook. Ha cercato così di uscire dal dramma una ragazzina di 14 anni.
    Il personale del nucleo tutela donne e minori della polizia locale di Milano - che si occupa in particolar modo dei reati previsti dal cosiddetto 'Codice Rosso', e dal settembre dello scorso anno ha trattato 345 casi - ha esaminato il profilo dell'uomo scoprendo che fra i suoi contatti c'era la madre dell'adolescente che nel corso dell'audizione protetta, ha confermato di essere stata vittima di abusi sessuali da parte di un conoscente della famiglia. La ragazzina ha riferito in particolare di tre episodi successi quando frequentava le elementari e all'uomo i genitori avevano chiesto di andarla a prendere a scuola. Attualmente è in carcere, in attesa di giudizio.
    Questo è solo un esempio dell'attività del nucleo di cui fanno parte due ufficiali e 12 agenti (di cui 12 donne), che nell'ultimo anno ha arrestato otto persone, eseguito 21 misure cautelari e 37 collocamenti in strutture protette.
    Nell'80% dei 345 casi (62% che riguardano donne e 38% minori), gli interventi hanno origine da maltrattamenti o violenze compiute da persone conosciute. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Camera di Commercio di Milano
    Camera di Commercio di Milano



    Modifica consenso Cookie