Coronavirus: tifosi Ludogorets, era più sicuro campo neutro

Apprensione sui social, è rischioso; il club, seguiremo autorità

(ANSA) - MILANO, 25 FEB - C'è apprensione tra i tifosi bulgari del Ludogorets, preoccupati per la salute della squadra impegnata giovedì contro l'Inter nel match di Europa League a San Siro a porte chiuse. I commenti ai post del club che aggiorna quotidianamente sulle decisioni riguardo la partita esprimono dubbi e ansia. C'è chi chiede alla società di andare in quarantena una volta tornati, chi critica la Uefa per non aver scelto di far disputare la partita in un campo neutro, chi afferma sia meglio non andare a Milano. "Non è rischioso mandare i giocatori lì? Non è un normale virus", scrive Kiril Penev e un altro tifoso aggiunge: ''Al diavolo la partita per me è importante che i ragazzi si proteggano dal virus''.
    Intanto il club assicura di tutelare al meglio la squadra: "Il Ludogorets ha preso tutte le misure preventive per il viaggio a Milano e la partita con l'Inter. Seguirà rigorosamente le istruzioni e i consigli delle autorità mediche al fine di proteggere il più possibile tutti i membri della delegazione. La squadra arriverà a Milano con un volo charter e tornerà in Bulgaria subito dopo la partita atterrando a Sofia alle 4 di mattina di venerdì. Alla luce della complicata situazione di Milano, l'orario della conferenza stampa sarà confermato dalla Uefa, secondo un programma preliminare l'orario era fissato alle 18.30". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa



        Modifica consenso Cookie