Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Uccisa dal marito e seppellita in fossa comune a insaputa figli

Uccisa dal marito e seppellita in fossa comune a insaputa figli

Accertamenti per capire cosa è successo

GENOVA, 07 aprile 2023, 17:32

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Prima uccisa dal marito e poi seppellita in una fossa comune all'insaputa dei figli. E' l'assurda vicenda di Marzia Bettino, la donna uccisa quasi un anno fa dal marito Sebastiano Cannella dal quale si stava separando. A scoprirlo sono stati i figli della coppia, assistiti dall'avvocato Francesco Del Deo che, dopo avere ottenuto il nulla osta per la sepoltura, hanno saputo che il corpo era stato trasferito da ottobre a Staglieno.
    ll sostituto procuratore Federico Panichi, che si era occupato del delitto, dovrà adesso fare gli accertamenti per capire cosa sia successo e cosa non abbia funzionato nelle comunicazioni tra procura, medicina legale e servizi cimiteriali.
    La salma era a disposizione dell'autorità giudiziaria. I figli avevano chiesto e ottenuto il via libera alla cremazione a fine marzo. Ma quando nei giorni scorsi sono andati per procedere hanno fatto la macabra scoperta. La scorsa settimana il pm aveva chiesto l'ergastolo per Cannella escludendo però la premeditazione. La sentenza è prevista per il 28 aprile.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza