Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Spezia: Semplici "bravi i ragazzi, è merito loro"

Spezia: Semplici "bravi i ragazzi, è merito loro"

Il tecnico ha cambiato all'intervallo, stavamo soffrendo troppo

LA SPEZIA, 10 marzo 2023, 23:42

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"I complimenti li giro tutti alla squadra, che ha dato tutto quello che aveva. Sono un gruppo straordinario, che aveva perso un po' di autostima. Dal mio arrivo ho trovato delle spugne, che hanno assorbito dettami tattici e soprattutto si sono dimostrati pronti dal punto di vista mentale". Sono le parole di Leonardo Semplici, tecnico dello Spezia, al termine del 2-1 contro l'Inter. Il toscano ha trovato la prima vittoria dal suo arrivo sulla panchina dei bianchi e in tre gare ha incassato 5 punti.
    La partita era iniziata non senza difficoltà, l'Inter ha condotto il gioco e sfiorato la rete più volte, poi i cambi all'intervallo hanno fatto la differenza: "Stavamo soffrendo troppo. Le due punte forse sono state un azzardo, non riuscivamo a ripartire come avevo pensato. Ho capito che dovevamo fare qualcosa da diverso, siamo tornati al modulo con cui abbiamo giocato finora, soffrendo meno e meritando di vincere. Contro l'Inter, la rosa più forte del campionato, devi saper soffrire e ci siamo riusciti".
    A sbloccare il match proprio un subentrato, ovvero Daniel Maldini. "Un ragazzo che ho trovato in difficoltà al mio arrivo, gli sto dicendo che si deve convincere delle sue qualità che oggi si sono solo intraviste. A tutti chiedo di non arrendersi mai, oggi sono sicuro che lotteremo sempre fino alla fine. Certo vincere contro l'Inter è una grande soddisfazione, ma non abbiamo fatto niente, il campionato è ancora lungo".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza