Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Rider e ambulanze non trovano domicili, nuovi numeri civici

Rider e ambulanze non trovano domicili, nuovi numeri civici

Castelnuovo Magra rivede la toponomastica degli anni Settanta

LA SPEZIA, 10 marzo 2023, 10:39

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Castelnuovo Magra rivede la toponomastica comunale vecchia di 50 anni per rendere più agile trovare i domicili a corrieri e mezzi di soccorso. "Uno sforzo necessario. Le consegne di merce a domicilio sono sempre più nelle nostre abitudini, ma anche la Pubblica Assistenza e i Vigili del Fuoco ci hanno segnalato quanto sia complesso individuare i luoghi di intervento in situazioni di emergenza", spiega Daniele Montebello, sindaco del comune ligure di oltre 8 mila abitanti, al confine con la Toscana.
    Nella migliore delle ipotesi è un rider con una pizza o un corriere che deve consegnare un pacco a provare a orientarsi tra numerici civici doppi e strade che si incrociano e cambiano nome d'improvviso. Nella peggiore invece è un'ambulanza che cerca di effettuare un soccorso a perdere tempo prezioso tra navigatori e indicazioni dei residenti. Molte delle operazioni di aggiornamento saranno automatiche. Il Comune registrerà la variazione dell'indirizzo nell'archivio anagrafico e successivamente provvederà alla comunicazione dei nuovi recapiti all'azienda idrica, quella sanitaria e alle Poste Italiane. "Non sarà necessario invece modificare i propri documenti, come carta d'identità o patente, ma il cittadino dovrà occuparsi delle comunicazioni presso soggetti privati come banche, assicurazioni e utenze telefoniche", dice il sindaco.
    Entro settembre 2023 saranno consegnate le nuove targhette di numerazione civica, che richiederanno ai proprietari un contributo di 15 euro ad immobile.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza