Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Liguria, cala raccolta Raee ma è terza in Italia

Liguria, cala raccolta Raee ma è terza in Italia

Calo raccolta rifiuti tecnologici interessa tutte le province

GENOVA, 09 marzo 2023, 16:27

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nel 2022 la Liguria ha raccolto 12.530 tonnellate di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee). È quanto emerge dal rapporto regionale sui rifiuti tecnologici realizzato dal Centro di Coordinamento Raee.
    I quantitativi raccolti risultano in calo del 5,7% rispetto al 2021, la variazione è inferiore all'andamento negativo registrato a livello nazionale (-6,2%) ed è la più contenuta tra le flessioni registrate dalle regioni del Nord Italia (-8,6%).
    In calo la raccolta pro capite (-4,7%) pari a 8,30 kg per abitante, valore che rimane comunque al di sopra tanto della media dell'area di riferimento (6,72 kg/ab) quanto di quella nazionale (6,12 kg/ab). In forza di una contrazione più contenuta rispetto alla media Italia (-5,3%), la Liguria si conferma al terzo posto nella classifica nazionale. I grandi bianchi registrano una flessione del 7,9% rispetto al 2021 per un totale di 4.989 tonnellate. A determinare il risultato concorrono le performance negative di tutte le province con cali compresi tra il -4,7% di Genova e il -15,6% di Savona. Si contrae del 10,8% la raccolta di Tv e apparecchi con schermo che scende a 1.783 tonnellate. La variazione negativa è superiore a quella registrata a livello nazionale (-6,7%). Il calo interessa in modo trasversale tutte le province liguri, ma peggio di tutte fa Savona con il -15,4%. Scendono a 2.210 tonnellate, in calo del 5,1% rispetto al 2021, i volumi di elettronica di consumo e piccoli elettrodomestici a causa di una flessione generalizzata in tutte le province. Le sorgenti luminose perdono il 2,3% per un totale di 35 tonnellate, la crescita a doppia cifra delle province di Savona (+24,9%) e di Imperia (+11,8%) non riesce a compensare del tutto le contrazioni della Spezia (-13,5%) e Genova (-11,8%). In controtendenza rispetto all'andamento registrato a livello nazionale (-0,7%) la crescita seppure molto contenuta di freddo e clima che si attesta a 3.514 tonnellate. A trainare la performance positiva del raggruppamento sono gli incrementi delle raccolte delle province di Imperia (+2,9%) e di Savona (+0,5%). Calano quelle di La Spezia (-2%) e Genova (-0,1%).
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza