Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Testa maiale davanti sede Sampdoria con minacce

Testa maiale davanti sede Sampdoria con minacce

GENOVA, 26 febbraio 2023, 10:49

Redazione ANSA

ANSACheck

La testa di maiale recapitata stamane davanti alla sede della Sampdoria a Genova con un biglietto di minacce contro Ferrero e Romei - RIPRODUZIONE RISERVATA

La testa di maiale recapitata stamane davanti alla sede della Sampdoria a Genova con un biglietto di minacce contro Ferrero e Romei - RIPRODUZIONE RISERVATA
La testa di maiale recapitata stamane davanti alla sede della Sampdoria a Genova con un biglietto di minacce contro Ferrero e Romei - RIPRODUZIONE RISERVATA

Una testa di maiale è stata recapitata questa mattina davanti alla sede della Sampdoria a Corte Lambruschini. Era dentro uno scatolone che qualcuno ha lasciato davanti alla portineria. Sul posto sono arrivati gli artificieri che hanno aperto il pacco e la Digos. L'inquietante trofeo era accompagnato da un biglietto di minacce scritto in stampatello: "Massimo Ferrero, Antonio Romei, le prossime teste saranno le vostre". Un mese fa alla sede della Samp era stato recapitato un proiettile a salve, accompagnato da un biglietto di minacce all'ex presidente Ferrero e a Edoardo Garrone.
   Dopo il ritrovamento della testa di maiale mozzata cresce la tensione intorno alla Sampdoria, nel mirino dei tifosi da diversi mesi sia per la classifica deficitaria, con la squadra penultima, sia per le vicende societarie per le uqlai sono ritenuti "colpevoli" l'ex presidente Ferrero e l'ex proprietario Edoardo Garrone. La scatola è stata trovata dai carabinieri chiamati per un allarme bomba, sul posto sono intervenuti gli artificieri con il termoscanner che hanno aperto la scatola a quel punto l'indagine è passata alla Digos coordinata dal Pm Luca Scorza Azzarà che aprirà un fascicolo contro ignoti appena riceverà la relazione degli investigatori. Saranno analizzate le telecamere di sorveglianza ed eventuali impronte digitali. La scientifica analizzerà anche il biglietto presente sul quale era scritto in stampatello "le prossime teste saranno le vostre" per confrontarlo con quello ritrovato alcune settimane fa quando sempre presso la sede di Corte Lambruschini venne recapitata una busta contenente un proiettile accompagnato dal messaggio "Ferrero e Garrone, il prossimo sarà vero" messaggio per il quale in seguito si scusò sempre via lettera un tifoso. L'episodio è l'ultimo di una serie che stanno segnando le proteste dei tifosi blucerchiati. In precedenza una settantina di tifosi sampdoriani aveva effettuato un blitz nella sede della società San Quirico, cassaforte della famiglia Garrone-Mondini, ex proprietaria della Sampdoria, con fumogeni, slogan e volantini 'Garrone-Mondini Vergogna'. Quindi alcuni giorni dopo oltre 500 tifosi protestarono sempre contro Garrone in una manifestazione sotto la sede della Erg a Genova San Benigno con fumogeni, striscioni e slogan durissimi "Garrone Mondini primi responsabili".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza