Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ucraina: domani presidio per la pace a Genova

Ucraina: domani presidio per la pace a Genova

Molti promotori, da sindacati a società civile.'Serve negoziato'

GENOVA, 23 febbraio 2023, 12:28

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

   Domani, a partire dalle 16.30, in occasione dell'anniversario dell'aggressione russa all'Ucraina avvenuta lo scorso 24 febbraio 2022, si terrà un presidio davanti alla Prefettura di Genova in Largo Lanfranco. A livello nazionale la mobilitazione è stata organizzata da Europe for Peace con l'obiettivo di chiedere il "cessate il fuoco".
    Per gli organizzatori "un anno di guerra è troppo e la diplomazia deve chiedere il cessate il fuoco, il dialogo e i negoziati di pace per costruire un'Europa sicura e pacifica per tutti. La guerra è atroce e non è la strada per risolvere i conflitti. Bisogna dire basta alla guerra in Ucraina e basta a tutte le guerre, le violenze, le repressioni e le discriminazioni nel mondo" spiegano i promotori.
    L'organizzazione è di Cgil Genova, Cgil Liguria, Cisl Genova e Liguria, Uil Liguria, Anpi Genova, Arci Genova, Auser Genova e Liguria, Comunità di San Benedetto, Comunità di Sant'Egidio, Libera Liguria, Good Morning Genova, Emergency, Acli Liguria, Rete Studenti Medi, Agesci Liguria, Legambiente Genova e Forum Terzo Settore Liguria, "ma l'elenco è in costante aggiornamento" spiegano i promotori.
    "E' importante dare continuità alla mobilitazione per chiedere il negoziato ed una decisa azione politica e diplomatica internazionale che rimetta al centro la sicurezza comune".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza