Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Busta con proiettile in sede Sampdoria, l'anonimo si scusa

Busta con proiettile in sede Sampdoria, l'anonimo si scusa

Il 'tifoso esasperato', perdonatemi, serve unità vada come vada

GENOVA, 09 febbraio 2023, 15:22

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Dieci giorni dopo la lettera con il proiettile a salve inviata al quartiere generale della Sampdoria, questa mattina nella sede di Corte Lambruschini è arrivata una seconda lettera anonima, questa volta di scuse: "Chiedo scusa a tutti, ai signori Garrone e Ferrero per l'offesa e la stupida e scellerata intimidazione, all'uc Sampdoria e ai suoi tifosi" scrive l'anonimo che si firma "un tifoso esasperato e sinceramente pentito".
    "Ho sbagliato e me ne pento dolorosamente, pensavo di fare una goliardata e invece ho fatto una grandissima .....ta - scrive - venendo meno ai modi civili e allo stile Samp e dei suoi meravigliosi tifosi, inasprendo inutilmente gli animi in un momento dove invece serve serenità e unità, vada come vada". Una lettera tutta in stampatello ma scritta a penna a differenza del pennarello usato nella missiva di minacce, che ora è al vaglio degli investigatori della Digos e della scientifica che dovranno valutare se si tratti davvero dello stesso autore..
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza