Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Parco 5 Terre: M5S, crociata Toti contro Bianchi per corsa Lazio

Parco 5 Terre: M5S, crociata Toti contro Bianchi per corsa Lazio

Grillini, non c'è incompatibilità. Pecunia, resti al suo posto

GENOVA, 14 gennaio 2023, 17:33

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

 Una "crociata totiana contro Donatella Bianchi". Così esponenti del M5S, tra i quali il consigliere regionale ligure Paolo Ugolini, il deputato Roberto Traversi e il senatore Luca Pirondini, definiscono le osservazioni mosse dal centrodestra sulla "presunta incompatibilità di cariche" per la presidente del Parco Nazionale delle Cinque Terre, candidata presidente della Regione Lazio per il Movimento 5 Stelle. Per Ugolini "il vero intento degli esponenti del centrodestra" è di "rimuovere chi non si piega alla loro visione miope delle aree protette, che per loro sono da sempre un ostacolo, come dimostra la sospensione dell'area contigua al Parco regionale di Portofino". Traversi conferma che Bianchi ha svolto al Parco un "ottimo lavoro" che "la destra regionale ora vuole smantellare perché da sempre vede le aree naturali protette come fumo negli occhi: la tutela dell'ambiente non è mai stata nelle loro corde perché, ed è risaputo, si mette di traverso alla cementificazione, alla speculazione edilizia e alla caccia".
    Il senatore Pirondini dice: "Pare strano che gli esponenti del centrodestra attacchino Bianchi per una carica in Liguria mentre si candida nel Lazio e invece, di contro, gli andasse benissimo che Marco Bucci fosse contemporaneamente commissario e candidato sindaco in uno stesso territorio. Ricordiamo bene con quale foga la Regione Liguria voleva chiudere, ad esempio, e a tutti i costi, il Parco di Montemarcello-Magra e Vara".
    Sulla polemica interviene anche la sindaca di Riomaggiore (La Spezia) Fabrizia Pecunia che sulla presunta incompatibilità dopo la candidatura di Bianchi a presidente della Regione Lazio per il M5s, chiede a Bianchi di rimanere al suo posto. "La scelta politica di Donatella Bianchi non pregiudica" il percorso avviato dalla presidente all'interno del Parco Nazionale delle Cinque Terre. Riomaggiore fa parte del Parco. Lunedì prossimo sarà discussa in consiglio comunale alla Spezia una mozione per chiedere le dimissioni della Bianchi: "in quel contesto sarebbe opportuno, invece, attivare un confronto serio sui temi sopra indicati che riguardano il sistema turistico nel suo complesso" dice Pecunia.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza