Morì dopo schianto in A7, indagato funzionario Aspi

E' uno dei 69 indagati per il crollo del Morandi

(ANSA) - GENOVA, 06 MAG - C'è un indagato per la morte di Mattia De Lorenzo, il giovane campione di boxe thailandese che il 14 luglio 2019 si schiantò in A7 tra Bolzaneto e Genova Ovest. Il pm genovese Marcello Maresca ha iscritto Federico Zanzarsi, responsabile Struttura Esercizio di Aspi. Il dirigente è uno dei 69 indagati per il crollo del ponte Morandi. Il ragazzo era alla guida dell'auto con altri tre amici che rimasero feriti. All'uscita della curva aveva perso il controllo del mezzo finendo contro lo spigolo del new jersey che, secondo le indagini, non era protetto. Nei giorni successivi era stato montato un guardrail metallico per dare continuità.
    Le indagini, coordinate dalla Procura genovese, proseguono.
    Secondo quanto appreso, non sarebbe escluso che possa finire sotto la lente degli investigatori della Polizia Stradale di Genova la ditta che materialmente costruì il new jersey. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia
        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie