Liguria

Muore dopo biopsia, esposto in procura

La denuncia, perforato polmone. Disposta autopsia

I familiari di Vincenzo Bobbone, 58 anni, muratore imperiese morto il 31 dicembre all'ospedale savonese di Pietra Ligure (Savona) per le complicanze nate durante un accertamento diagnostico eseguito all'ospedale d'Imperia, hanno presentato in procura a Savona. I familiari hanno presentato denuncia ai carabinieri per accertare se il decesso possa essere attribuibile alla perforazione di un polmone avvenuta per errore durante l'esame. Secondo quanto scritto nell'esposto, la lesione al polmone si sarebbe verificata nel corso della biopsia tanto che il paziente è stato trasferito d'urgenza al più specializzato ospedale savonese. Il pm di turno, Massimiliano Bolla, ha disposto l'autopsia per accertare le reali cause del decesso. Alisa, l'agenzia ligure di sanità, informa che "a seguito di quanto accaduto sono in corso le previste procedure di verifica, che al momento non evidenziano criticità procedurali".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      MyWay Autostrade per l'Italia

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie