Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Viterbo, un targa e un albero per il questore eroe Palatucci

Viterbo, un targa e un albero per il questore eroe Palatucci

Questa mattina la cerimonia all'Istituto superiore Paolo Savi

ROMA, 12 febbraio 2024, 19:00

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La piantumazione di un giovane albero di olivo e l'apposizione di una targa alla sua memoria. Così questa mattina all'istituto superiore Paolo Savi di Viterbo è stato ricordato Giovanni Palatucci, il questore di Fiume che, durante il suo servizio nel 1944 salvò dallo deportazione oltre 5000 ebrei. La targa e il piccolo ulivo, entrambi dono della Provincia, sono stati sistemato nel giardino all'ingresso della scuola.
    Presenti alla cerimonia: Il prefetto di Viterbo Gennaro Capo, la sindaca Chiara Frontini, il presidente della Provincia Alessandro Romoli, il questore Fausto Vinci e le massime autorità cittadine.
    Ospite d'onore: il docente universitario Stefano Greco, intervenuto per portare ai ragazzi la sua testimonianza sulla shoah, vista dagli occhi di un bambino che vide la madre Giuseppina Piperno Greco deportata dai nazisti.
    Il questore Giovanni Palatucci il 22 ottobre 1944 fu scoperto e arrestato dalla Gestapo, deportato a Dachau morirà il 10 febbraio 1945. "Un giovane poliziotto normale che diventa questore a Fiume - ha detto il questore Vinci - in quel periodo prima di essere scoperto si adoperò per cancellare tutti i documenti che potevano far riconoscere gli ebrei. Un poliziotto, un eroe che si è sacrificato per salvare più di 5000 persone." Giovanni Palatucci è stato insignito della medaglia d'oro al valor civile dallo stato Italiano e di quella di Giusto tra le nazioni dallo stato di Israele che, ha anche provveduto anche ad intitolargli un bosco di 5000 alberi, come le persone che aveva salvato. Inoltre il Vaticano, nel 2004 lo ha nominato servo di Dio e ha avviato il percorso per la beatificazione.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza