Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Nello scalo di Fiumicino esposte vetrate attribuite a Giotto

Nello scalo di Fiumicino esposte vetrate attribuite a Giotto

Per il 50esimo anniversario di Aeroporti di Roma

ROMA, 12 febbraio 2024, 14:14

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

A conclusione della cerimonia per il 50esimo anniversario di Aeroporti di Roma, all'aeroporto di Fiumicino, alla presenza dei vertici di Adr e del Ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è stata svelata l'opera d'arte concessa in prestito dal Fondo Edifici di Culto del Ministero dell'Interno posizionata presso la Piazza del Molo A del Terminal 1: sono tre vetrate istoriate attribuite a Giotto che, esposte oggi per la prima volta al pubblico, raffigurano rispettivamente il profeta Aronne, sacerdote per eccellenza del Vecchio Testamento, e due diaconi.
    Queste vetrate, di proprietà del Fondo Edifici di Culto del Ministero dell'Interno - Ente che assicura la tutela, la valorizzazione la conservazione e il restauro del nostro prezioso patrimonio artistico - costituivano la parte alta di una vetrata databile intorno al 1310 posizionata in origine al termine della navata destra della Basilica di Santa Croce a Firenze. Grazie alla nuova collocazione nella cornice della nuova Pazza del Terminal 1 potranno essere ammirate nei prossimi mesi da milioni di passeggeri in partenza e in arrivo per destinazioni nazionali, europee e intercontinentali.
    "Un connubio oggi con l'arte per festeggiare i 50 anni di Adr, a cui faccio grandi auguri, e Fiumicino, una delle porti principali d'ingresso in Europa. Come Governo siamo fortemente impegnati per portare le opere d'arte verso le gente e valorizzare il patrimonio del nostro Paese, stimolando anche la coesione sociale e con progetti innovativi per il recupero del disagio giovanile. Il ministero dell'Interno ha il vanto di curare le opere del Fondo Edifici di Culto", ha detto Piantedosi. Oggi, quindi, il Leonardo da Vinci si posiziona sempre piu' come un "Museo diffuso", valorizzando l'immenso patrimonio culturale ed artistico italiano in tutte le sue declinazioni. Si orientano esattamente in questa direzione le nuove opere d'arte presentate nel corso della cerimonia odierna, conclusasi con il video-saluto del Cardinal Gianfranco Ravasi, Presidente emerito del Pontificio Consiglio della Cultura.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza