Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Santa Cecilia, Augias racconta Beethoven e Napoleone

Santa Cecilia, Augias racconta Beethoven e Napoleone

Il 5 marzo primo appuntamento con il giornalista e scrittore

ROMA, 02 marzo 2023, 15:40

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Beethoven deluso da Napoleone. La musica e la grande Storia prendono forma nel racconto che Corrado Augias proporrà domenica 5 marzo alle 18 all'Auditorium Parco della Musica di Roma (Teatro Studio Borgna) nel primo appuntamento del ciclo di incontri con il pubblico in programma a Santa Cecilia.
    "Dobbiamo cercare di capire perché questa sinfonia è stata chiamata Eroica" dice il giornalista a proposito della celebre 'Terza'. Beethoven la compone nel 1803 quando Bonaparte dominava la scena. "Sono gli anni in cui non Napoleone sfolgora... sta per vincere la più bella delle sue battaglie, quella di Austerlitz... Ma sembra anche che porti all'Europa una ventata di libertà sull'onda della Rivoluzione francese, e che faccia cadere i vecchi troni che avevano oppresso il Continente per lungo tempo". Invece nel 1804 si fa proclamare, anzi si autoproclama imperatore. "Questo - osserva - delude profondamente Beethoven, che scrive: 'Anch'egli non è altro che un uomo comune'. Per cui strappa la dedica che aveva scritto sull'intestazione della Sinfonia, 'A Bonaparte' e la ridedica in italiano con la frase al ‛sovvenire di un grand'uomo".
    Questo e molto altro sarà narrato da Augias con gli intermezzi al pianoforte di Aurelio Canonici e di brevi filmati.
    I prossimi appuntamenti con Corrado Augias, sempre alle 18, sono previsti il 30 aprile su Mahler e il 14 maggio su Sostakovic.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza