Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Roma:un parco per Lenzini,presidente scudetto Lazio

Roma:un parco per Lenzini,presidente scudetto Lazio

Gualtieri a Val Cannuta,'figura leggendaria per città'

ROMA, 22 febbraio 2023, 18:41

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il sindaco di Roma Roberto Gualtieri e l'assessore allo Sport Alessandro Onorato hanno presentano la targa dedicata alla memoria di Umberto Lenzini, ex presidente della Lazio, al quale è stato intitolato il parco di via Vezio Crisafulli, a Val Cannuta, nel Municipio XIII. Alla cerimonia erano presenti anche il minisindaco Sabrina Giuseppetti, la figlia di Lenzini, Elide, e il nipote Lorenzo ma anche Giancarlo Oddi, Franco Nanni e Sergio Petrelli, ex calciatori che in biancoceleste vinsero nel 1974 lo scudetto, e il giocatore Patric, a rappresentare la squadra di oggi. "Siamo qui insieme - ha detto Onorato - ed è la più alta forma di vicinanza della comunità. Guido De Angeli, che ci ha rappresentato l'idea, ci ha aiutato a sanare una ferita. Era assurdo che un presidente 'mitologico' come Lenzini non avesse una targa. Lo faremo anche con altre figure inspiegabilmente dimenticate. Uno può essere della squadra che vuole ma chi ama il calcio non può ammirare quella storia eroica di uno scudetto insperato quando c'era lo strapotere del nord. Al di la del tifo dobbiamo ricordare queste figure. Presto saremo al laghetto di Tor di Quinto per ricordare il capitano Pino Wilson". "Finalmente - ha aggiunto Giuseppetti - daremo un nome a questo parco, che oggi tutti chiamano 'la Collinetta'. Lenzini viveva in questo territorio, una figura di un calcio di altri tempi. Questo parco rappresenta la comunità di Val Cannuta, dove c'è integrazione tra cittadini, la scuola e l'amministrazione. È un parco vissuto, un luogo che gli studenti hanno adottato"."La figura di Lenzini mi suscita la parola 'generosità', organizzava dei pullman per i tifosi, li caricava e gli pagava il pranzo. Amava stare coi laziali" l'ha ricordato il team manager Maurizio Manzini, mentre Oddi ne ha parlato come "un padre, una persona buona che non c'entra niente col calcio di oggi".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza