Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mario Tozzi, a Sapiens l'Agro Pontino come l'Amazzonia

Mario Tozzi, a Sapiens l'Agro Pontino come l'Amazzonia

Si riparte su Rai3, tra emergenze del pianeta e qualche polemica

ROMA, 17 febbraio 2023, 10:14

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

È vero che in Italia avevamo la nostra Amazzonia? Dove era e perché è stata rasa al suolo? È possibile la fine del mondo attraverso un'eruzione vulcanica? E qual è il valore della cacca - si, proprio "quella" - da un punto di vista ambientale? Sono alcune delle domande da cui riparte il viaggio di Mario Tozzi e "Sapiens - Un solo pianeta", il programma targato Rai Cultura, che torna in prima serata su Rai3 dal 18 febbraio. In tutto, cinque appuntamenti, con una prima puntata dedicata al "caso" pianura dell'Agro Pontino.
    "È una puntata - racconta all'ANSA Tozzi - dedicata a una grande storia italiana, la bonifica della pianura pontina, che è stata considerata un'imponente opera dell'ingegno, della tecnologia e della pianificazione, della quale al tempo non si capivano, però, i lati negativi, che invece emergono oggi. Trattiamo il tema come un cold case: c'è la vittima, le armi, i testimoni, i moventi, i mandanti. E lo mettiamo in parallelo a un altro scempio che si rischia di perpetrare oggi come la devastazione della foresta Amazzonica. Ma a noi non interessa, né diciamo nulla, dell'aspetto politico ideologico della vicenda: sono stati i sapiens a compiere la bonifica, perché sono sempre animati dal desiderio di accumulo. Che vestissero panni fascisti, comunisti o di non so chi per noi non cambia". Il viaggio di Sapiens proseguirà nelle successive puntate a La Palma, l'isola delle Canarie sconvolta dall'eruzione del vulcano Cumbre Vieja nel 2021. E poi, una risorsa, economica e naturale, che l'uomo moderno si ostina a non considerare: i rifiuti organici, ovvero le nostre deiezioni corporee. E ancora Cristoforo Colombo ha "scoperto" l'America perché è stato bravo o ha goduto di un fattore "C"? Fino all'incremento della popolazione e la riduzione degli spazi a disposizione sul pianeta.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza