Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Processo a clan Senese, assolto in appello 'Michele O' Pazz'

Processo a clan Senese, assolto in appello 'Michele O' Pazz'

Dai giudici di secondo grado di Roma. Caduta accusa mafia

ROMA, 09 febbraio 2023, 18:11

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

I giudici di appello di Roma hanno assolto Michele Senese, detto 'O' Pazz', nel processo di secondo grado legato alla maxi operazione "Affari di Famiglia".
    I magistrati hanno, inoltre fatto cadere per tutti gli imputati l'aggravante dell'agevolazione al clan mafioso di stampo camorristico. In primo grado Senese, difeso dell'avvocato Valerio Spigarelli, era stato condannato a 15 anni di carcere.
    Il boss sta scontando la condanna a 30 anni di carcere per l'omicidio di Giuseppe Carlino, avvenuto il 10 settembre 2001 a Torvaianica.
    I giudici di appello hanno, tra gli altri, ridotto da 16 a 11 anni la pena per il figlio di Senese, Vincenzo e da 7 anni a 2 anni e 8 mesi per Raffaella Gaglione, moglie del capoclan. I magistrati, inoltre, hanno inviato gli atti alla Procura di Napoli, dichiarandosi incompetenti, per alcune posizioni tra cui quella di Alessandro Cosentino, storico leader della frangia ultras partenopea Fedayn, difeso in giudizio dagli avvocati Emilio Coppola e Ylenia Maiuri. Le accuse contestate, a seconda delle posizioni, vanno dall'estorsione, usura e riciclaggio.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza