Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Lazio: Tar, no a sospensione Commissariamento Ater

Lazio: Tar, no a sospensione Commissariamento Ater

Respinte le richieste dell'ex vice-presidente e di due ex Cda

ROMA, 11 gennaio 2023, 19:09

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessuna sospensione cautelare della delibera con la quale il 9 novembre scorso la giunta della Regione Lazio ha disposto la decadenza del consiglio di amministrazione dell'Azienda territoriale per l'edilizia pubblica di Roma (Ater) e la gestione commissariale della stessa Azienda. La decisione è contenuta in un'ordinanza con la quale il Tar del Lazio ha respinto le richieste in tal senso avanzate dall'ex vicepresidente Ulderico Granata e dagli ex cda Tiziana Cicchinelli e Gianfranco Bafundi.
    I giudici amministrativi, hanno ritenuto "in disparte eventuali profili di improcedibilità del ricorso per omessa impugnazione del successivo decreto di nomina del commissario ad acta", che "allo stato non ricorre nella fattispecie il requisito della contestuale gravità ed irreparabilità del pregiudizio 'durante il tempo necessario a giungere alla decisione sul ricorso', tenuto conto che nel bilanciamento degli interessi sottesi alla vicenda in esame prevale quello alla continuità della gestione commissariale al fine di evitare interruzioni".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza