Organizza raid per punire amante moglie

Con complice aveva picchiato lo zio dell'uomo dando fuoco a casa

(ANSA) - ROMA, 18 LUG - Aveva picchiato e dato fuoco alla casa dello zio dell'amante della moglie assieme ad un complice noncurante, tra l'altro, di essere ai domiciliari. Per questo stamani i Carabinieri della Compagnia di Castel Gandolfo hanno eseguito un provvedimento cautelare in carcere, emesso dal GIP presso il Tribunale di Velletri nei confronti di Alessandro Faina e Marco Tricarico, ritenute responsabili dei reati di lesioni personali gravissime ed incendio. Il 7 marzo scorso, in località Pavona di Albano Laziale, alcuni individui avevano atteso che un 57enne rientrasse in casa e dopo averlo colpito con vari fendenti gli incendiarono casa. L'uomo, benché ferito e sanguinante, riusciva a scappare e chiedere aiuto.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Muoversi a Roma