Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Indagini per la strage di Natale a Udine, arrestato un latitante

Indagini per la strage di Natale a Udine, arrestato un latitante

Condannato nel filone prostituzione e immigrazione clandestina

UDINE, 02 aprile 2024, 19:05

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

La Questura di Udine, con il coordinamento del Servizio centrale operativo e del Servizio cooperazione internazionale di polizia ha individuato in Kosovo un 54enne, cittadino albanese, destinatario di un mandato di arresto in ambito internazionale, in quanto deve scontare una pena di 16 anni e mezzo di reclusione, disposta dalla Procura generale di Trieste, per fatti occorsi fra il 1995 e il 1999.
    L'uomo faceva parte di un'associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e allo sfruttamento della prostituzione.
    L'attività investigativa prese le mosse dai fatti accaduti l'antivigilia di Natale del 1998, quando, in un attentato in viale Ungheria, a seguito dell'esplosione di un ordigno, morirono tre poliziotti della Questura. Uno dei filoni di indagine si concentrò su un sodalizio criminale di cui il latitante era a capo e che faceva entrare in Italia giovani prostitute albanesi.
    L'8 marzo scorso l'uomo è stato estradato in Albania, dove deve scontare dieci anni di carcere per droga. Al termine, sarà consegnato alla autorità italiane.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza