Friuli Venezia Giulia

Pnlegge: tornano autori in presenza e si punta sul dialogo

Vigilia apertura, 17 obiettivi sostenibilità

(ANSA) - PORDENONE, 14 SET - "Quest'anno la novità è che alcuni autori stranieri torneranno a Pordenone, in presenza. Già questo è sufficiente per chiarire in quali strani tempi viviamo, visto che Pordenonelegge è stata fin dall'inizio una manifestazione aperta al mondo, che chiamava molti autori dai paesi più lontani. Mai come quest'anno siamo tutti insieme, di fronte al virus, e non c'è una soluzione che possa riguardare solo una parte, senza coinvolgere il tutto": lo ha affermato Alberto Garlini, curatore di pordenonelegge, alla vigilia della manifestazione. Garlini sostiene che c'è "mancanza di un vero e proprio dialogo tra le persone: il semplice fatto di parlare per cercare di capirsi sembra svanito". La cultura "dovrebbe far proprio questo: unire, gettare ponti, trovare sintesi e prosperare nelle sfumature".
    Un altro obiettivo di questa edizione è la "bibliodiversità, raccontare il mondo e riportare le sue voci", come ha indicato la curatrice Valentina Gasparet, dall'Africa all'Europa.
    E infine, "sensibilizzare i cittadini, le imprese, gli enti pubblici, ma anche le scuole e gli studenti che raccoglieranno il testimone della vita sul pianeta", evento proposto dalla Fondazione guidata da Michela Zin - che diventa "ambasciatore" di sviluppo sostenibile attraverso la modulazione di molti dei suoi incontri sui 17 Obiettivi di sostenibilità al centro dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie