Friuli Venezia Giulia

Giro: Fedriga, ha enorme capacità attrattiva per turismo

In Fvg Corsa rosa toccherà Grado, Gorizia, Sacile e Zoncolan

(ANSA) - TRIESTE, 04 MAG - "Il Giro d'Italia è un importantissimo evento sportivo ma ha una capacità attrattiva per il turismo enorme", poiché "dà una visibilità internazionale al territorio". Lo ha affermato il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, alla presentazione, oggi a Gorizia, delle tappe della corsa rosa in regione.
    "In un momento difficile come quello attuale - ha sottolineato - che, a causa della pandemia, ha messo in ginocchio il turismo, eventi di portata mondiale come il Giro possono contribuire in modo importante alla ripartenza del Fvg".
    La corsa rosa - è stato spiegato - arriverà in regione sabato 22 maggio con la Cittadella-Monte Zoncolan, mentre il giorno successivo sarà la volta della tappa tutta regionale con partenza da Grado e arrivo a Gorizia. La presenza in Fvg del Giro si chiuderà il 24 maggio con il via da Sacile del "tappone" dolomitico che si chiuderà sotto il traguardo posto a Cortina.
    Parte della corsa, è stato spiegato, circa 70 km, si snoderà anche in territorio sloveno. "La tappa Grado-Gorizia - ha detto Fedriga - è importante innanzitutto perché consentirà di presentare al pubblico collegato con 180 Paesi di tutto il mondo, un luogo poco conosciuto della nostra regione ma molto suggestivo qual è la laguna gradese. Inoltre l'arrivo posto in piazza della Vittoria nel capoluogo isontino rappresenterà l'evento per promuovere la Capitale europea della Cultura, che vedrà lavorare insieme Gorizia e Nova Gorica per l'evento calendarizzato nel 2025".
    Enzo Cainero, patron della manifestazione, ha quindi spiegato nel dettaglio il percorso delle tappe. Nella prima frazione la gara entrerà in regione attraverso la "porta" di Caneva, per abbandonare la Destra Tagliamento sulla forcella del monte Rest. Quindi il passaggio in Friuli e l'arrivo a Sutrio, da dove inizierà la scalata dello Zoncolan dal versante percorso per la prima volta nel 2003. Il giorno successivo, dopo la partenza da Grado, i corridori attraverseranno Aquileia e si immetteranno nel territorio isontino; quindi è previsto lo sconfinamento a Brda, dove verrà percorso per due volte un circuito al termine del quale i ciclisti scenderanno per passare a Nova Gorica e concludere la gara in piazza della Vittoria a Gorizia. Infine l'ultima frazione in Fvg prenderà il via da Sacile lunedì 24 maggio. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Nuova Europa



      Modifica consenso Cookie