Covid: Riccardi, solo 10% contagi arriva da scuola

Testati 15 mila ragazzi, "molti i focolai familiari"

(ANSA) - TRIESTE, 15 OTT - "Abbiamo testato 15 mila ragazzi tra zero e 18 anni, da cui è scaturito che le percentuali di contagi in ambito scolastico sono solo il 10%, con una percentuale maggiore nella fascia da 10 a 18, che presenta una maggiore incidenza. Nel giro di una settimana, massimo dieci giorni, ai test acquistati insieme alla Regione Veneto, si aggiungeranno altri 40 mila test". Lo ha affermato, questa mattina, durante il question time in Consiglio regionale, il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia con delega alla salute, Riccardi Riccardi.
    In risposta all'interrogazione del consigliere Furio Honsell (Misto), relativamente alle azioni poste in essere sulla prevenzione e contrasto Covid-19 nelle scuole e sul piano per il Fvg, Riccardi ha criticato "ricostruzioni che non riportano il clima reale che si respira nelle scuole. Mi sono rapportato con i dirigenti scolastici sulla situazione attuale che mi sembra rassicurata, tra l'altro, dalla validazione da parte del Governo dell'utilizzo dei test rapidi, per i quali non ci siamo preventivamente mossi". D'altra parte, sempre per Riccardi, "traspare dai dati che si stanno registrando molti focolai familiari, che raggiungono il 50% dei contagi, quindi in situazioni extra-scuolastiche". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie