Teatro, musica, scienza e mostre, al via Miramare Estate

Da venerdì Castello apre porte a istituzioni culturali Trieste

(ANSA) - TRIESTE, 01 LUG - Teatro, musica, mostre e scienza.
    Da luglio a settembre il Castello di Miramare di Trieste apre le sue porte alla cultura in tutte le sue declinazioni. A presentare il programma di 'Miramare Estate' questa mattina nella Sala del Trono sono stati la direttrice del Museo, Andreina Contessa insieme con i rappresentati delle istituzioni culturali coinvolte nella rassegna che partirà il 3 luglio per poi concludersi il 27 settembre. "Veniamo da un periodo molto difficile - ha sottolineato Contessa - e abbiamo scelto di dare ospitalità a tutte quelle istituzioni culturali che non possono accogliere le loro iniziative in spazi esterni, mettendo a disposizione della città un background magnifico come quello di Miramare". "Stiamo lavorando per far ripartire la città e quanto prima vogliamo tornare ai livelli del 2019", ha ribadito intervenendo il sindaco, Roberto Dipiazza.
    Il primo evento culturale sarà quello proposto dal Teatro Stabile di Trieste che porterà in scena uno spettacolo che parla del rapporto tra la città e il mare - 'I bagni di Trieste' e 'A Sarajevo il 28 giugno', dedicato all'attentato di cui furono vittime l'Arciduca Francesco Ferdinando e sua moglie Sofia nel 1914. Il 30 e 31 luglio e il 1 agosto, Miramare ospiterà il 'Festival Approdi - Rotte artistiche senza bussola', con due spettacoli per ogni serata, tra teatro, cinema, danza e musica.
    Il 7 e 8 agosto, spazio invece alla scienza per la quarta edizione del Sissa Summer Festival - Incontri di Teatro e Scienza - spettacoli di prosa e musica con un particolare focus sulla AI. Ad agosto e settembre risuoneranno poi le note al chiaro di luna grazie a una serie di concerti (3 agosto, 2 e 12 settembre) promossi dalla Società dei Concerti Trieste. Il 20 e il 27 settembre, sarà la volta dell'Associazione Culturale Arte e Musica a promuovere i Concerti al Castello. Non mancherà infine l'arte a partire dalla mostra in corso dedicata a "La scienza della visione - fotografia e strumenti ottici all'epoca di Massimiliano D'Asburgo" con cui si aprirà Esof 2020 - Trieste Città della Scienza (dal 2 al 6 settembre prossimi). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie