Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Rapine e estorsioni a minorenni, in carcere un trapper

Rapine e estorsioni a minorenni, in carcere un trapper

Arresto della polizia a Reggio Emilia, preso 'Essecapo'

BOLOGNA, 03 marzo 2023, 14:48

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un trapper 27enne reggiano di nazionalità africana è stato arrestato dalla squadra mobile della questura di Reggio Emilia, con l'accusa di essere l'autore di otto episodi tra rapine, tentata estorsione e furto, tutto ai danni di minorenni.
    Il giovane, che si faceva chiamare con lo pseudonimo di 'Essecapo', sarebbe collegato al cosiddetto gruppo di 'Casa Base', i cui membri erano già indagati per altri delitti consumati a Reggio Emilia.
    In questo caso il trapper è finito in carcere, su esecuzione di una misura cautelare disposta dal gip del tribunale di Reggio Emilia su richiesta della polizia. Otto gli episodi contestati, tutti commessi secondo le accuse nell'arco di tre mesi, fra l'ottobre 2022 e il gennaio 2023, nel centro storico di Reggio Emilia (fra i parcheggi dell'ex caserma Zucchi e piazza della Vittoria).
    Stando alle ricostruzioni degli investigatori il 27enne minacciava i ragazzini per intascarsi denaro e telefonini dicendo loro frasi del tipo: "O mi dai i soldi o ti spoglio" o "non voglio ricorrere alle maniere forti". Le indagini ora proseguono per verificare se l'indagato possa essere coinvolto in altri episodi.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza