Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

'La musica che sale', Sollima e Orchestra Cherubini a Cervia

'La musica che sale', Sollima e Orchestra Cherubini a Cervia

Zanchini e Boltro saranno i solisti dei successivi concerti

RAVENNA, 02 marzo 2023, 18:16

Redazione ANSA

ANSACheck

Il violoncellista Giovanni Sollima e l'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini saranno protagonisti di un concerto venerdì 3 marzo, alle 20, alla Darsena del Sale di Cervia. Il concerto apre la rassegna 'La musica che sale', promossa dal Comune di Cervia in collaborazione con la Fondazione Orchestra Cherubini e Darsena del Sale-Fonoprint nel solco del dialogo con Ravenna Festival che ha già caratterizzato la programmazione estiva. La Cherubini, che del Festival è orchestra residente, è protagonista del ciclo di tre concerti al fianco di solisti eccellenti. Il primo di questi, Giovanni Sollima, è al violoncello e alla direzione per il Concerto in do maggiore di Haydn incastonato fra due proprie composizioni: The N-Ice Cello Concerto e When We Were Trees. La prima è stata concepita per un violoncello di ghiaccio, ma in questo caso sarà eseguito su un altrettanto inusuale violoncello di cartone, mentre il secondo brano, fra richiami vivaldiani e risonanze di foreste, ricorda che il violoncello era un tempo un albero.
    La rassegna continua il 14 aprile con Simone Zanchini alla fisarmonica e Giovanni Conti alla direzione per le atmosfere tango dei brani di Richard Galliano, Roberto Di Marino e Astor Piazzolla; il 17 maggio il trombettista Flavio Boltro e il suo quartetto uniscono le proprie forze a quelle del Decimino di fiati della Cherubini per un programma interamente dedicato al jazz.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza