Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A San Marino spara al gatto del ministro, multato ciclista

A San Marino spara al gatto del ministro, multato ciclista

Tiberi pagherà 4.000 euro, felino ucciso con una carabina ad aria

BOLOGNA, 28 febbraio 2023, 12:18

Redazione ANSA

ANSACheck

Antonio Tiberi © ANSA/EPA

Antonio Tiberi © ANSA/EPA
Antonio Tiberi © ANSA/EPA

Con una carabina ad aria compressa ha sparato - dalla finestra dell'appartamento in cui risiede a San Marino - e ha colpito un gatto di passaggio colpendolo alla testa e uccidendolo. Un gatto di passaggio ma non un gatto qualunque: a perdere la vita, infatti, è stato il felino 'adottato' dall'attuale ministro del Turismo e delle Poste Federico Pedini Amati, già Capitano Reggente della piccola Repubblica. Protagonista della vicenda - oggetto di una inchiesta penale e riportata dal 'Corriere della Sera' - un ciclista professionista: il 21enne Antonio Tiberi, bronzo agli Europei del 2018 e oro nella cronometro juniores ai Mondiali 2019 già in gara a Vuelta e Giro di Lombardia, italiano e residente sul Titano dal marzo del 2022.

    A segnalare l'accaduto ai Gendarmi, lo scorso 21 giugno - racconta il quotidiano - lo stesso Pedini Amati e Tiberi, che aveva acquistato la carabina - ora definitivamente confiscata - una settimana prima dei fatti, è stato condannato a pagare 4.000 euro, dopo essere stato rintracciato incrociando i dati sui residenti, sui titolari di armi e la linea di tiro. Davanti al giudice, in un interrogatorio a novembre, il ciclista aveva ammesso il fatto e aveva spiegato al magistrato di non avere avuto alcuna intenzione di uccidere il gatto, verso cui aveva comunque puntato la carabina, ma quella di misurarne la capacità di tiro e di essere convinto che l'arma non fosse letale. A San Marino, il codice penale punisce con l'arresto di secondo grado o con la multa chiunque sottopone gli animali a strazio o sevizie ovvero senza necessità li uccide.

    "Il gatto non dava fastidio a nessuno — racconta al 'Corriere della Sera', Pedini Amati — era con noi da tanto tempo. Mia figlia Lucia, tre anni, lo adorava. Non si può ammazzare un animale domestico e cavarsela con 4.000 euro di multa. Ho apprezzato che il ragazzo abbia ammesso il fatto - conclude - detto questo non abbiamo bisogno di dare la residenza a queste persone". 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza