Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Morto in carcere a Modena per le esalazioni da gas

Morto in carcere a Modena per le esalazioni da gas

Ferrarese di 40 anni era detenuto in attesa di giudizio

BOLOGNA, 22 febbraio 2023, 19:35

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un uomo di 40 anni è morto in carcere a Modena, probabilmente per le esalazioni da gas provenienti da un fornello da campeggio. La vittima, Fabio Romagnoli, di Portomaggiore (Ferrara) si trovava in carcere in attesa di giudizio. Ne dà notizia la Gazzetta di Modena.
    La scoperta è stata fatta da un agente della polizia penitenziaria quando ha aperto la cella per farlo accedere al turno di lavoro. Romagnoli era accasciato a terra con il fornello che esalava ancora odore di gas. In infermeria il medico del carcere Sant'Anna ha provato a rianimarlo, ma è morto poco dopo al pronto soccorso.
    La Procura ha aperto un fascicolo e sarà disposta l'autopsia che cercherà di capire se sia trattato di un gesto volontario oppure se Romagnoli abbia provato a stonarsi con il gas, una pratica diffusa nelle carceri che nel 2002 costò la vita ad altri due detenuti.
    Fabio Romagnoli si trovava in carcere in attesa di giudizio per un caso si stalking nei confronti della sua ex compagna. Era stato rinviato a giudizio e posto ai domiciliari. L'anno scorso, però, era evaso e per questo era stata inasprita la misura cautelare, con il carcere.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza