Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Il Collegium Musicum Almae Matris in concerto a Bologna

Il Collegium Musicum Almae Matris in concerto a Bologna

Il 15 febbraio per Musica Insieme diretto da Fabio Sperandio

BOLOGNA, 14 febbraio 2023, 10:09

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Dal 1953 ha come missione quella di offrire agli studenti universitari la possibilità di condividere la propria passione per la musica in un ambiente giovane e dinamico: è il Collegium Musicum Almae Matris dell'Università di Bologna che mercoledì 15 febbraio alle 20.30 suonerà all'Auditorium DAMSLab di Piazzetta Pasolini, secondo appuntamento del Mia - Musica Insieme in Ateneo 2023. L'ensemble sarà guidato da Fabio Sperandio, violinista del Teatro Comunale di Bologna con la partecipazione del soprano Elena Borin. Ospite fisso dei cartelloni di Mia, il Collegium Musicum Almae Matris proporrà un programma molto originale, occasione di ascolto di alcune rarità per gruppo strumentale da camera, in un viaggio ideale fra Russia, Stati Uniti ed Europa. Due brani in particolare evidenziano una curiosa affinità: Ivan Vasil'evic Samarin, dedicatario dell'Elegia di Ciajkovskij, era un professore di drammaturgia al Conservatorio di Mosca, mentre l'Ouverture su temi ebraici per clarinetto, pianoforte e quartetto d'archi di Prokof'ev, che verrà proposta nel corso del concerto, nasce da una raccolta di fondi per creare un conservatorio a Gerusalemme.
    L'amore per l'istruzione e la formazione dei giovani talenti sembra insomma il filo conduttore della serata, insieme all'omaggio a Rachmaninov per il 150/o anniversario della nascita, celebrato con l'esecuzione dell'intenso Vocalise Op. 34 per soprano e orchestra. Seguirà Knoxville: Summer of 1915 di Samuel Barber, brano per soprano e orchestra scritto nel 1947 su testo di James Agee, che evoca una scena sognante e nostalgica di un'estate americana: una sedia a dondolo sotto il portico, il suono di cicale e grilli, il ronzio di un'automobile di passaggio sono i ricordi di un bambino circondato da una famiglia amorevole in cui s'insinua l'ombra della morte. Per concludere verranno proposte le Soirées musicales Op. 9 di Benjamin Britten, una suite per orchestra da camera su musiche di Gioachino Rossini che successivamente trovò la sua destinazione nel mondo della danza.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza